Articoli in primo piano

Debito dei Paesi Emergenti: analisi post-mortem dei rendimenti 2014 e prospettive per il 2015

Il 2014 è stato un anno piuttosto intenso per il segmento obbligazionario dei Paesi Emergenti (PE). Dopo un periodo di forte crescita fino a settembre, i mercati hanno registrato una notevole correzione nell’ultima parte dell’anno, quando l’intensificarsi della crisi russa e il crollo del prezzo petrolifero hanno provocato la flessione più drammatica dai tempi della “crisi di nervi da tapering&…

Leggi l'articolo

Articoli in primo piano

I titoli di Stato USA a lungo termine sono sopravvalutati di 250 bps. Ecco perché.

All’inizio del 2014, il mercato dei Treasury scontava rendimenti a 10 anni pari al 4,13% nell’arco di un decennio. Questo tasso forward 10 anni/10 anni, derivato dalla curva dei rendimenti, è un buon parametro del livello al quale i rendimenti arriveranno secondo il mercato, se si osserva “l’intero ciclo” ignorando le tendenze economiche e il “rumore” di breve periodo. Ho scritto un articolo al…

Leggi l'articolo

Demurrage: una storia di oro, contanti e mercenari

Ho sempre avuto difficoltà con il concetto dell’oro come investimento. Presumibilmente, se compri oro a questo scopo vorrai tenerlo in un posto protetto e assicurarlo. Tuttavia, chi investe in oro dovrebbe tenere conto del fatto che dormire tranquilli ha un costo. I caveau e le assicurazioni non sono gratis e questi costi si possono considerare un rendimento negativo o il demurrage dell’oro.

Pe…

Leggi l'articolo

Duration, duration, duration: un’analisi dei risultati del mercato obbligazionario nel 2014

In questo periodo dell’anno sorso, molti pensavano che la gestione della duration sarebbe stata la chiave del successo nel 2014. Si prevedeva un’ascesa dei rendimenti, con il progressivo svezzamento del mercato dal QE e la normalizzazione dei tassi da parte della Fed. Di conseguenza, solo i più coraggiosi avrebbero adottato un posizionamento lungo in termini di duration, all’inizio del 2014. Un…

Leggi l'articolo
Obbligazioni societarie dei mercati emergenti asiatici hanno sovraperformato durante il recente sell-off

Obbligazioni societarie dei mercati emergenti: dopo il crollo di dicembre, quali sono davvero convenienti?

Come di consueto, istituti di credito e altre società finanziarie hanno appena pubblicato le previsioni per il nuovo anno. Nell’ambito del debito corporate dei Paesi emergenti, la favorita è l’Asia, soprattutto grazie agli emittenti indiani e cinesi.

Le prospettive per il 2015 sono state delineate per lo più fra fine novembre e inizio dicembre, quando il debito corporate in USD dei mercati emer…

Leggi l'articolo

Case study sul default: “Ave Caesar, morituri te salutant”

“Ave, Cesare, quelli che vanno a morire ti salutano”: un’invocazione forse amata dai gladiatori di duemila anni fa, ma probabilmente non dai detentori di obbligazioni junior di Caesar’s Entertainment Operating Co.

Nel 2008, TPG e Apollo Global Management, due colossi del private equity, hanno rilevato l’americana Harrah’s Entertainment Inc (gioco d’azzardo) per $30,7 miliardi: una delle tante g…

Leggi l'articolo

O sono molto vulnerabili i gilt indicizzati a lunga scadenza o lo è l’economia britannica

Se all’inizio del 2014 avessimo fatto un elenco di quelle che pensavamo sarebbero state le asset class a reddito fisso migliori nell’anno entrante, difficilmente qualcuno avrebbe piazzato al primo posto i gilt indicizzati. E meno che mai avremmo messo al secondo posto il mercato obbligazionario dell’Argentina (in valuta forte), soprattutto se ci avessero detto che nel 2014 l’Argentina avrebbe f…

Leggi l'articolo
Slide2

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione – Quarto trimestre 2014

Abbiamo pubblicato di recente l’ultima edizione del Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione, che raccoglie le opinioni di oltre 8.200 consumatori in Regno Unito, Europa e Asia.

Il rapporto del quarto trimestre rivela che le aspettative di inflazione a breve termine dei consumatori continuano a ridursi in quasi tutte le regioni, pur restando al di sopra dei livelli effettivi attuali…

Leggi l'articolo

Allentamento quantitativo prudente e tassi vicini allo zero

Da un po’ non parlavamo di allentamento quantitativo (QE), ma abbiamo ampiamente trattato l’argomento in passato (si vedano ad esempio i seguenti post ‘Sub Zero?‘, ‘QE – quite extraordinary‘ and ‘Quantitative easing – walking on custard‘). Ora sembrerebbe, almeno per il momento, che il QE sia divenuto parte della storia monetaria del Regno Unito, e più di recente, degli Stati Uniti. Tuttavia, a…

Leggi l'articolo

Panoramic Outlook: Le considerazioni generali di Jim Leaviss sui mercati obbligazionari per il 2015

Oscar Wilde avrebbe affermato una volta che “tutto quello che gode di popolarità è sbagliato”. Ebbene, il consenso schiacciante all’inizio del 2014, secondo il quale i mercati obbligazionari non rappresentavano un investimento allettante, è stato completamente smentito. L’incessante declino dei rendimenti obbligazionari, e quindi la solida performance dei titoli di Stato e del segmento investme…

Leggi l'articolo
Pubblicato nella categoria Altro*