Articoli in primo piano

Un messaggio ai turisti brasiliani: smettete di fare viaggi all’estero e aiutate il vostro Paese

S&P ha ieri assegnato un outlook negativo al rating in valuta estera del Brasile (BBB-), appena un gradino meno del livello comunemente chiamato “junk”, o spazzatura. L’outlook negativo dell’agenzia di valutazione implica una probabilità più elevata del 33% che il rating del Brasile sia soggetto a una revisione al ribasso nei prossimi 18 mesi. Stando alla dichiarazione, S&P “potrebbe tagliare i…

Leggi l'articolo

Articoli in primo piano

Il condono del debito greco: Volere è potere

Il vertice euro che ha avuto luogo un paio di settimane fa a Bruxelles sembra aver posto fine almeno temporaneamente alla crisi del debito greco. Il temuto scenario di uscita della Grecia dall’UE è stato scongiurato (almeno per il momento) e il governo greco è riuscito a rimborsare i suoi pagamenti arretrati al FMI e alla BCE utilizzando il prestito ponte di 7,2 miliardi di euro da parte del Co…

Leggi l'articolo
Slide1

L’euro, la fiducia e i consumi trascineranno il PIL europeo

Non è stato facile guardare oltre il rumore della crisi greca negli ultimi mesi. Ma se ci si ferma a osservare lo scenario macroeconomico, la situazione non sembra così drammatica come alcuni titoli allarmanti potrebbero far pensare. In diversi casi, i venti economici contrari sono diventati venti a favore, destinati con ogni probabilità a fare da traino alla crescita europea nei prossimi 18 me…

Leggi l'articolo

Le considerazioni generali di Jim Leaviss sui mercati obbligazionari per la seconda metà del 2015

Anche se, mentre scrivo questo articolo, siamo appena al mese di giugno, è come se avessimo già stipato un anno di eventi nei primi sei mesi del 2015.

L’anno è partito ad un passo vorticoso, con l’annuncio da tempo atteso da parte della Banca Centrale Europea (BCE) del via al suo programma di allentamento quantitativo (QE), messo quasi in secondo piano dalla sorprendente decisione della Banca…

Leggi l'outlook qui
Pubblicato nella categoria Senza categoria

Il lavoro di Mike Riddell qui è compiuto

Mike Riddell, che per gli ultimi 12 anni ha lavorato assieme al team obbligazionario qui in M&G, ha deciso di voltare pagina. Non possiamo ancora dirvi dove andrà, ma si tratta di un’altra grossa compagnia di fondi obbligazionari e rappresenta per lui un’ottima opportunità. Normalmente chiederemmo a chi di dovere di farlo sparire dalle storie ufficiali, ma ha svolto un lavoro fantastico e siamo…

Leggi l'articolo

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione – Secondo trimestre 2015

Numerose decisioni delle famiglie, come l’acquisto di una casa, la sottoscrizione di un prestito per l’acquisto di un’automobile o la richiesta di un aumento salariale, sono influenzate dalle aspettative sull’inflazione futura. I banchieri centrali ritengono che monitorare le aspettative di inflazione possa aiutarli a migliorare la loro comprensione del comportamento economico dei consumatori. …

Leggi l'articolo
Argentina: forte rimbalzo della crescita dopo l’abbandono del cambio fisso col dollaro

La Grecia non è l’Argentina: se lascia l’euro non crescerà certo grazie all’export

Ho sentito dire, fra il serio e il faceto, che il rischio maggiore per l’eurozona non è che la Grecia esca dalla moneta unica e coli a picco, ma che esca e vada a gonfie vele!  In questo scenario Atene ricomincerebbe da zero, libera dai debiti, pronta ad allentare la politica fiscale e con una “nuova dracma” svalutata che farebbe prosperare il turismo e sosterrebbe l’esportazione di prodotti ag…

Leggi l'articolo
Il ritardo della politica monetaria

Previsioni sul rialzo dei tassi USA

Il grafico che segue illustra l’andamento della disoccupazione negli Stati Uniti e quello dei tassi della Fed nell’arco di 45 anni. Si nota subito la relazione tra i due elementi, in particolare il ritardo con cui l’aumento dell’occupazione segue storicamente i rialzi dei tassi. Questa volta la banca centrale USA ha rimandato l’inasprimento monetario per una serie di motivi, tuttavia, ipotizzan…

Leggi l'articolo

La performance del mercato obbligazionario corporate investment grade nel 2015

Nei giorni scorsi ho osservato con attenzione la performance dei titoli societari di categoria investment grade (IG) su scala globale. Il grafico sottostante illustra le fasce di valori degli asset swap spread (detti anche differenziali lordi, o ASW) per i settori obbligazionari corporate di categoria BBB in dollari statunitensi, a 5-10 anni.

Vorrei esporre di seguito le nostre tre principali …

Leggi l'articolo
Pubblicato nella categoria Credito
XPO Logistics

XPO Logistics: un’operazione high yield da 2 miliardi di dollari e perché non abbiamo partecipato

Come investitori orientati al valore, saremmo portati ad affermare che ogni asset finanziario ha il suo prezzo. Sono poche le offerte sul mercato obbligazionario per cui si possono spuntare tutte le caselle, ma se la remunerazione è adeguata, considerando anche determinate soglie di sicurezza, in genere ci buttiamo.

Recentemente ho visto XPO Logistics, società di servizi logistici esternalizzat…

Leggi l'articolo