Archivio della categoria:

banca d’Inghilterra

Fine dell’austerità nel Regno Unito? Ecco a voi il budget d’autunno

Le riunioni della settimana per la definizione del budget e della politica della Banca d’Inghilterra potrebbero fare luce su una delle questioni che stanno più a cuore agli investitori e a milioni di contribuenti: dopo otto anni di contrazione della spesa, l’austerità è finita? E l’onere di sostenere l’economia sta passando dalla politica monetaria a quella fiscale? Non ci conterei troppo, il c…

Leggi l'articolo

Inflazione in USA e in Regno Unito: Goldilocks e l’orso?

Dopo un decennio caratterizzato da stimoli monetari straordinari che hanno tenuto a bada i tassi d’interesse e i prezzi al consumo, il cane che non abbaia mai – l’inflazione – finalmente sta cominciando a dare segni di vita. Come si vede nel grafico, l’inflazione dei salari si è impennata sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito in un mercato del lavoro più rigido – una vecchia ricetta da manu…

Leggi l'articolo

Banca d’Inghilterra: il fidanzato inaffidabile ha finalmente preso una decisione.

La Banca d’Inghilterra ha innalzato all’unanimità il suo tasso di riferimento di 25 punti base, portandolo allo 0,75%. I gilt rappresentano ancora un’opportunità di investimento interessante? I tassi in aumento rappresentano la sfida principale per le obbligazioni governative e societarie del Regno Unito? Il rischio Brexit è stato prezzato?

La Banca d’Inghilterra ha fatto bene a innalzare i tas…

Leggi l'articolo