Archivio della categoria:

banche centrali

La General Electric può alleviare le pene dei titoli BBB?

Gli effetti positivi e negativi dell’intervento della banca centrale dopo la crisi finanziaria del 2007-2008 sono stati ampiamente discussi e non sono ancora pienamente compresi, a distanza di dieci anni. Ad esempio, mantenere artificialmente bassi per anni i costi di finanziamento ha certamente contribuito a stimolare la crescita economica (notevole), ma incentivando le imprese ad assumere più…

Leggi l'articolo

La MAS e la sua singolare politica di contrazione monetaria

Nella sua ultima dichiarazione semestrale, l’Autorità Monetaria di Singapore ( Monetary Authority of Singapore, MAS) ha dichiarato che avrebbe leggermente inasprito la politica monetaria aumentando l’inclinazione di apprezzamento della fascia del tasso di cambio effettivo nominale del dollaro di Singapore (S$ NEER).

Si tratta del secondo aumento quest’anno, seguito a quello di aprile, e conferm…

Leggi l'articolo

Intervista all’autore – Adam Tooze: Riscrivere la crisi finanziaria globale

Dieci anni dopo lo scoppio della crisi finanziaria globale, è arrivato il momento di fermarsi e riflettere su un evento le cui conseguenze continuano a esercitare un impatto rilevante sui mercati finanziari e la vita quotidiana delle persone. Nel suo libro intitolato “Crashed: How a decade of financial crisis changed the world”, l’economista britannico Adam Tooze, professore alla Columbia Unive…

Guarda il video

Video: Racconti dal Cile e altri EM poco osservati

Mario Eisenegger, Investment specialist di M&G, ci racconta da Santiago del Cile perché alcuni dei Paesi emergenti più dimenticati possono rivelarsi interessanti. Considerando la banca centrale cilena, ma anche solo passeggiando per le strade di Santiago, Mario ha la sensazione che sia opportuno guardare oltre i titoli dei giornali per scoprire le opportunità di valore e individuare eventuali r…

Guarda il video

L’inversione dell’operazione Twist e le ramificazioni per la curva dei rendimenti

Gli investitori osservano da vicino l’appiattimento della curva dei rendimenti, che tradizionalmente è un buon indicatore di rallentamento dell’economia. Tuttavia, dobbiamo sempre mettere in dubbio le convinzioni tradizionali e se c’è una cosa che possiamo dire sulla grande crisi finanziaria, e la grande ripresa, è che le iniziative adottate dalle banche centrali in linea coi rispettivi mandati…

Leggi l'articolo