Archivio tag:

Eurozona;

Demurrage: una storia di oro, contanti e mercenari

Ho sempre avuto difficoltà con il concetto dell’oro come investimento. Presumibilmente, se compri oro a questo scopo vorrai tenerlo in un posto protetto e assicurarlo. Tuttavia, chi investe in oro dovrebbe tenere conto del fatto che dormire tranquilli ha un costo. I caveau e le assicurazioni non sono gratis e questi costi si possono considerare un rendimento negativo o il demurrage dell’oro.

Pe…

Leggi l'articolo

Buon Halloween. È il momento giusto per qualche grafico spaventoso.

Halloween è alle porte e questo significa una cosa sola… tempo di grafici da paura. Ogni anno in questo periodo mettiamo in evidenza le variabili e le statistiche economiche che potrebbero far venire gli incubi ai banchieri centrali. Se i prestiti in sofferenza, le previsioni negative e i grandi numeri vi mettono i brividi, probabilmente è arrivato il momento di spegnere il computer e dimentica…

Leggi l'articolo

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione – Terzo trimestre 2014

I risultati del Sondaggio M&G YouGov sulle Aspettative di Inflazione di agosto 2014 suggeriscono una moderazione delle aspettative di aumento dei prezzi nel Regno Unito, come pure in gran parte dei Paesi europei e in Asia. L’inflazione attesa a breve termine in Gran Bretagna è calata dal 2,3% al 2,2%, dopo il balzo in avanti rilevato dall’indagine di maggio. Tuttavia, le aspettative a cinque an…

Leggi l'articolo

Misure eccezionali: i rendimenti dell’Eurozona destinati a restare bassi ancora per un bel pezzo

Richard ha scritto di recente un commento sull’epoca eccezionale che stanno attraversando i mercati obbligazionari. Nonostante i rendimenti ai minimi secolari e le banche centrali del mondo sviluppato impegnate in una consistente espansione dei propri bilanci, la ripresa mondiale resta disomogenea.

Mentre negli Stati Uniti e nel Regno Unito i dati macro continuano a puntare verso un rilancio di…

Leggi l'articolo

L’Europa sta (ancora) diventando giapponese? Una lezione dagli anni Novanta

A sette anni dall’inizio della crisi finanziaria, è quanto mai difficile escludere l’idea che l’Europa stia diventando come il Giappone.

Questo confronto è tutt’altro che nuovo e le ipotesi avanzate da molti già dal 2008, secondo cui il mondo sviluppato si avviava a ripetere l’esperienza giapponese, oggi sembrano ampiamente fuori bersaglio (abbiamo espresso la nostra opinione al riguardo qui e …

Leggi l'articolo

Perché i rendimenti dei bund non sono di nuovo negativi?

A prescindere che crediate o no all’adozione di un vero programma di allentamento quantitativo con acquisto di titoli di Stato da parte della BCE questa settimana (ipotesi che la stragrande maggioranza del mercato considera estremamente remota), il fatto che i rendimenti dei bund tedeschi a 2 anni siano ancora positivi è piuttosto sorprendente. Il bund a 2 anni attualmente rende lo 0,05%, meno …

Leggi l'articolo

I rapporti debito/PIL in Europa sono più alti oggi che durante la crisi dell’euro. Ma allora perché i rendimenti obbligazionari scendono?

Due anni e mezzo fa, sul mercato c’era il timore concreto che l’euro non sarebbe sopravvissuto. Sembrava che la Grecia non sarebbe riuscita a rimanere nell’Eurozona e che alcune delle maggiori economie in difficoltà, come l’Italia e la Spagna, fossero destinate a seguirla. Gli alti livelli di debito pubblico e disoccupazione e un sistema bancario scricchiolante sotto una tale pressione non face…

Leggi l'articolo

Supporto tecnico per i titoli IG europei: circa il 4% del mercato in scadenza questo mese

Benjamin Franklin diceva che la morte e le tasse sono le sole cose inevitabili della vita. Vorrei aggiungere all’elenco il dibattito sull’ “effetto gennaio”. Ogni anno ricevo almeno un commento in cui mi si dice che gennaio è sempre un mese positivo per gli asset a rischio (neanche noi siamo senza peccato – guardate qui).

Prendere decisioni di investimento solo in base ad anomalie stagionali no…

Leggi l'articolo

La zona monetaria europea recupera la rotta?

Nel mio ultimo post mi sono concentrato sul meccanismo di transizione della politica finanziaria nel Regno Unito, con le azioni di governo indirizzate al mercato immobiliare che producono un effetto di allentamento della politica monetaria. Questo ci ha incoraggiati a rivolgere di nuovo lo sguardo alla situazione in Europa. La Bce sta facendo passi avanti per rendere efficace il sistema di tras…

Leggi l'articolo

La risposta della Spagna alla recessione: l’ora del cambiamento

In Spagna è l’ora del cambiamento, o almeno potrebbe esserlo. E non parlo dei timidi segnali di ripresa economica, testimoniati dal recente ritocco al rialzo delle previsioni di crescita del Paese, dallo 0,5% allo 0,7%: mi riferisco proprio al possibile cambio di fuso orario nella penisola iberica. A fine settembre, una commissione parlamentare ha diffuso un rapporto favorevole allo spostamento…

Leggi l'articolo