Archivio tag:

obbligazioni societarie

BHP chiede aiuto ai mercati obbligazionari

È stato un brutto periodo per il gigante minerario e metallurgico BHP Billiton. I ricavi hanno subito forti pressioni a causa della flessione dei prezzi delle commodity e la società, pur vantando uno dei bilanci più sani del settore, ha faticato a mantenere le promesse fatte agli azionisti.

Con in mente questi impegni, BHP si è quindi rivolta a un mercato obbligazionario nervoso, nei giorni sc…

Leggi l'articolo
Il Brasile non è la Russia, perciò non aspettatevi che le obbligazioni brasiliane generino performance russe

Il Brasile non è la Russia, perciò non aspettatevi che le obbligazioni brasiliane generino performance russe.

Il Brasile sta affrontando la “tempesta perfetta” dalla rielezione di Dilma Rousseff nell’ottobre del 2014 e i prezzi degli asset del più grande Paese dell’America Latina sono crollati. I credit default swap sul debito sovrano a 5 anni del Brasile in dollari statunitensi e gli spread delle obbligazioni societarie in valuta forte hanno registrato ampliamenti fino a rispettivamente 545 bps e 938 …

Leggi l'articolo

Il costo della qualità: differenziali di spread tra fasce di rating di credito nel segmento investment grade

Nel corso dello scorso anno abbiamo scritto numerosi articoli relativi agli spread di credito investment grade (IG). Oggi analizzerò l’universo IG ancora più a fondo e darò un’occhiata agli spread di qualità, ovvero il premio di rischio aggiuntivo che gli investitori possono guadagnare nel passare da una fascia di rating di credito a quella appena inferiore.

Il grafico seguente mostra l’evoluzi…

Leggi l'articolo

Covenant Case Study: dopo la buona notizia, quella cattiva

Recentemente abbiamo segnalato un covenant obbligazionario favorevole agli investitori fixed income. Dopo la buona notizia, questa settimana ne abbiamo una cattiva. In questo caso, un covenant obbligazionario può danneggiare i detentori del titolo. Entrambi gli esempi dimostrano quanto sia importante capire bene la documentazione disponibile prima di investire in un bond.

Burgan Bank, terza ban…

Leggi l'articolo

Caso di studio sui covenant – Cambio di controllo

Abbiamo scritto in passato riguardo alle nostre preoccupazioni per il graduale indebolimento dei covenant obbligazionari (ossia, le clausole legali che tutelano i diritti degli obbligazionisti) negli ultimi anni. Oggi però abbiamo visto un esempio reale di una di queste tutele scattata a beneficio degli obbligazionisti esistenti, in un caso di cambio di controllo. Ciò illustra come e perché que…

Leggi l'articolo

La performance del mercato obbligazionario corporate investment grade nel 2015

Nei giorni scorsi ho osservato con attenzione la performance dei titoli societari di categoria investment grade (IG) su scala globale. Il grafico sottostante illustra le fasce di valori degli asset swap spread (detti anche differenziali lordi, o ASW) per i settori obbligazionari corporate di categoria BBB in dollari statunitensi, a 5-10 anni.

Vorrei esporre di seguito le nostre tre principali …

Leggi l'articolo
Pubblicato nella categoria Credito

Distinguere fra micro e macro nei mercati emergenti

Oltre a generare grande preoccupazione, la notevole espansione dell’universo delle obbligazioni societarie dei mercati emergenti negli ultimi dieci anni ha prodotto anche dei benefici, uno dei quali è la diversificazione degli emittenti. Con un valore di 1,6 trilioni di dollari, questa asset class ora supera per dimensioni il mercato high yield statunitense e offre un’ampia gamma di Paesi e set…

Leggi l'articolo

Obbligazioni societarie dei Paesi Emergenti: spread allettanti rispetto ai Paesi sviluppati

Le obbligazioni societarie dei Paesi Emergenti (PE) sono un segmento in rapida ascesa del mercato a reddito fisso. Il mercato obbligazionario in valuta forte (USD, EUR, GBP e CHF) dei PE è raddoppiato dal 2010 e supera attualmente 1.300 miliardi di dollari, posizionandosi agli stessi livelli del mercato statunitense dell’alto rendimento. Includendo le obbligazioni in valuta locale, la Banca dei…

Leggi l'articolo