Archivio della categoria:

crescita economica

Finanziamenti alle PMI in Europa: non ancora fuori dal tunnel

Nel 2013 ho scritto un post sulla marcata contrazione delle condizioni finanziarie per le piccole e medie imprese (PMI) dell’Europa periferica. A tre anni di distanza, abbiamo visto l’introduzione di operazioni di rifinanziamento a lungo termine mirate, QE, tassi di deposito negativi e altre misure volte a creare un sistema bancario europeo finanziariamente unito e coeso. Questo sembra il momen…

Leggi l'articolo
FMI/Banca mondiale: appunti sulle riunioni autunnali

FMI/Banca mondiale: appunti sulle riunioni autunnali

Di recente, io e Claudia siamo stati a Lima per le riunioni annuali del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale. Prevedibilmente (considerando la nazione ospite e la storia delle riunioni), la maggior parte delle sessioni sono state dedicate al mondo in via di sviluppo, in particolare all’America Latina. Claudia pubblicherà a breve una serie di post dettagliati sui Paesi di questa…

Leggi l'articolo

L’Europa ha bisogno di un pacchetto di stimolo fiscale tedesco ma non lo avrà

Il governo tedesco potrebbe teoricamente contrarre prestiti a rendimenti negativi se dovesse emettere oggi obbligazioni a breve termine. Anche i titoli creditizi a più lunga scadenza offrono attualmente rendimenti ai minimi storici. Il crollo dei rendimenti potrebbe essere forse una benedizione per la Germania e per l’Europa? Si, stando a due economisti del FMI (Fondo Monetario Internazionale)….

Leggi l'articolo

Allentamento quantitativo prudente e tassi vicini allo zero

Da un po’ non parlavamo di allentamento quantitativo (QE), ma abbiamo ampiamente trattato l’argomento in passato (si vedano ad esempio i seguenti post ‘Sub Zero?‘, ‘QE – quite extraordinary‘ and ‘Quantitative easing – walking on custard‘). Ora sembrerebbe, almeno per il momento, che il QE sia divenuto parte della storia monetaria del Regno Unito, e più di recente, degli Stati Uniti. Tuttavia, a…

Leggi l'articolo

Viaggio di ricerca in Cina – Uno sguardo al mercato immobiliare e al settore bancario ombra del Paese

Si fa attualmente molto parlare del futuro dell’economia cinese. I pessimisti sono pronti a citare l’inevitabile collasso della bolla immobiliare alimentata dal debito. Secondo altri invece i timori sono eccessivi e, nonostante un rallentamento, la Cina resta la seconda economia mondiale e il suo tasso di crescita fortemente superiore a quanto visto nei Paesi sviluppati.

Di tanto in tanto ci re…

Leggi l'articolo

Buon Halloween. È il momento giusto per qualche grafico spaventoso.

Halloween è alle porte e questo significa una cosa sola… tempo di grafici da paura. Ogni anno in questo periodo mettiamo in evidenza le variabili e le statistiche economiche che potrebbero far venire gli incubi ai banchieri centrali. Se i prestiti in sofferenza, le previsioni negative e i grandi numeri vi mettono i brividi, probabilmente è arrivato il momento di spegnere il computer e dimentica…

Leggi l'articolo

Negli Stati Uniti il rapporto tra le richieste di sussidi di disoccupazione e la forza lavoro tocca i livelli minimi degli ultimi decenni

Lo scorso anno ho postato qui un articolo sullo stato del mercato del lavoro statunitense. Data la diffusione a settembre delle cifre relative alle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, penso sia giunto il momento di ritornare sull’argomento.

Le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione statunitensi sono un indicatore che traccia il numero di persone che presentano per la prima…

Leggi l'articolo

La Cina sta davvero crescendo al 7,5%? Non secondo l’ “indice Li Keqiang” di Citigroup

Dite quello che vi pare sul controverso sito di rivelazioni WikiLeaks e il suo accerchiatissimo fondatore Julian Assange, ma questa organizzazione ha sollevato il velo su diverse indiscrezioni piuttosto succose, oltre che su importanti segreti militari – fatto ben più grave che l’ha resa famosa.

Una di queste gemme è la rivelazione di come Li Keqiang, attuale premier cinese, ma all’epoca oscuro…

Leggi l'articolo